Uiltrasporti

MOBILITA' - TRASPORTO FERROVIARIO



Comunicato Deif

In data 13 maggio 2014, le Segreterie Nazionali FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI, UG Trasport FAST  Ferrovi hanno  inviato  a  Trenitalia  una  nota  contenente  alcune criticità in materia di procedura di interfaccia tra RFI e le IF in applicazione dei principi contenuti nell’RCF (decreto 4/2012 di ANSF), nello specifico DEI 41. 42.3 quali: partenza treni, disciplina dei rapporti fra regolatore circolazione/personale dei treni e repertorio dei moduli.

La nota faceva riferimento alle problematiche legate: all’articolata procedura di partenza treno con segnale disposto via libera; alla mancanza di riscontro scritto, da parte del CT, in caso di partenza con segnale a via impedita; alla complessità di procedura, in caso di interventi sugli apparati di stazione;  all’obbligo  della  sola  richiesta  verbale,  da  parte  del  PdC,  al  CT  su  procedure  che interessano la sicurezza di esercizio.

Trenitalia, nel recepire i contenuti della citata nota, in data 16.05.2014 ha emesso le DEIF 41.4 e 42.4 che annullano e sostituiscono le precedenti disposizioni. Pertanto nelle nuove DEIF si riscontrano:

1.    Semplificazione della procedura di partenza nel caso di segnale luminoso disposto a via libera e di perfetta visibilità;

2.    In caso di partenza con segnale disposto a via impedita è stato inserito lobbligo di conferma a CT,  d parte  de PdC,  dellavvenut autorizzazion all partenz tramite  modul o dispaccio;

3.    Il CT agisce in autonomia sulla RAR e sul tasto CLI in caso di incrocio;

4.   Obbligo, da parte dellagente di condotta, di emettere incarico scritto al CT qualora esegua

attività inerenti la sicurezza di esercizio;

5.    Il CT, durante la verifica di determinati eventi, può interloquire direttamente con il regolatore della circolazione;

6.   La compilazione dei moduli di prescrizioni di movimento da  parte del Pdc  nell stazioni telecomandate di origine corsa del treno escluso le eventuali autorizzazioni al movimento, avverrà in modo da ottenere contestualmente una copia a decalco per il CT.

Nella nuova versione delle Deif sono evidenti gli avanzamenti rispetto alle precedenti impostazioni sia per quanto riguarda la semplificazione delle procedure sia per la definizione chiara dei ruoli e delle responsabilità del personale coinvolto.

Le procedure andranno testate in modo da poter eliminare eventuali ulteriori criticità facendo ricorso sia al protocollo relazionale con l’Ansf che al confronto con Rfi e con le IF.

Un  grande  risultato,  frutto  della  costanza  e  del  valore  del  confronto  sindacale  che  ripristina condizioni soddisfacenti per il ruolo e le funzioni degli equipaggi.

Le Segreterie Nazionali

FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI, UGL Trasporti e FAST Ferrovie

 

Download attachments:
UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586