Uiltrasporti



Tarlazzi: Alitalia, un nuovo piano per uscire dalla crisi

06/11/2013 | Comunicati Stampa


L'ennesima crisi di Alitalia è purtroppo lontana dal giungere a positiva soluzione.

Le dichiarazioni rilasciate al Sole24Ore dal Presidente Colaninno, seppur tardive, confermano quanto la Uiltrasporti denuncia da molti mesi.

Ad inizio 2013 la nostra Organizzazione lanciò più di un grido di allarme sull'andamento finanziario ed industriale di Alitalia, pronosticando un aggravamento drastico della situazione per l'autunno. Non siamo contenti di essere stati facili profeti e, proprio perché consci della gravità della attuale situazione in cui versa la Compagnia, riteniamo che, mai come ora, sia necessario far tesoro dei, finalmente, riconosciuti errori per evitare di reiterarli.

Il nuovo, ed ennesimo, piano Industriale di Alitalia dovrà, necessariamente, intervenire con immediatezza e rigore sulle aree nelle quali lo stesso Presidente ha riconosciuto errori strategici e diseconomie. Pensare di varare un nuovo progetto che si limiti, come sempre accaduto, alla mera riduzione del costo del lavoro e del personale, fattori sui quali sinora si sono concentrati i maggiori e più dolorosi quanto inefficaci interventi, costituirebbe l'ennesimo tragico e miope errore, che condannerebbe la Compagnia ad ulteriori mesi di agonia destinati a sfociare in una ulteriore, ed ancor più tragica, crisi.

È invece il momento di un colpo di reni. I lavoratori ed il Paese meritano una soluzione realmente risolutiva della crisi di Alitalia che traguardi al futuro, che intervenga con altrettanta risolutezza sugli sprechi e, soprattutto, sull'aumento dei ricavi, aprendo di fatto una fase nuova della vita del vettore.

Un nuovo Piano che aggredisca il mercato reagendo alla crisi, che si avvalga di competenze e di know how specifico, che lo stesso Colaninno riconosce essere sinora mancato al management di Alitalia, indispensabili per essere competitivi nel difficile business del trasporto aereo, e, soprattutto e finalmente, di un vera e definitiva alleanza con un primario partner internazionale interessato a lavorare con e nel rispetto di Alitalia e dell'Italia e non, invece, ad approfittarne sfruttandone le difficoltà. 

Questa e' la strada che la Uiltrasporti ritiene debba essere percorsa per scongiurare il rapido concretizzarsi di scenari purtroppo già vissuti e che non saremo disponibili a rivedere.


Roma, 6 novembre 2013

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586