Feed Rss http://uiltrasporti.it Sat, 23 Sep 2017 03:55:24 +0000 Joomla! - Open Source Content Management it-it TIRRENIA CIN: riunione Commissione organizzazione servizi. Nota Uiltrasporti http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19083:tirrenia-cin-riunione-commissione-organizzazione-servizi-nota-uiltrasporti&Itemid=207 http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19083:tirrenia-cin-riunione-commissione-organizzazione-servizi-nota-uiltrasporti&Itemid=207

A seguire, in allegato, la nota della Segreteria Nazionale sulla riunione della Commissione per l'organizzazione dei servizi a bordo.

Cin Tirrenia: I riunione Commissione

]]>
giuseppescozzola@uiltrasporti.it (Giovanna Visco) Trasporto Marittimo - C.C.N.L - Contratti Nazionali Fri, 22 Sep 2017 10:10:49 +0000
GRUPPO FSI: incontro Sindacati-Azienda su sicurezza e tutela del personale http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19082:gruppo-fsi-incontro-sindacati-azienda-su-sicurezza-e-tutela-del-personale&Itemid=924 http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19082:gruppo-fsi-incontro-sindacati-azienda-su-sicurezza-e-tutela-del-personale&Itemid=924

A seguire, in allegato:

- il Verbale di incontro tra il Gruppo FSI e le Organizzazionei Sindacali su misure aggiuntive di contrasto del fenomeno delle aggressioni  nelel sue molteplici forme, per la sicurezza e tutela del personale e dei passeggeri

- la nota unitaria delle Organizzazioni sindacali ai lavoratori

AGGRESSIONI: verbale di incontro Sindacati-Gruppo FSI

AGGRESSIONI SUI TRENI nota unitaria

]]>
giuseppescozzola@uiltrasporti.it (Giovanna Visco) Ferrovie dello Stato Thu, 21 Sep 2017 14:33:33 +0000
AUTOFERROTRANVIERI: Fondo Priamo http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19081:autoferrotranvieri-fondo-priamo&Itemid=882 http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19081:autoferrotranvieri-fondo-priamo&Itemid=882

Dopo l'approvazione dell’Assemblea dei delegati del 3 maggio 2017, anche la Commissione di Vigilanza (COVIP), il 14 settembre scorso ha approvato le modifiche allo Statuto, autorizzando così Priamo a ricevere il versamento previsto dall’articolo 38 del CCNL degli autoferrotranvieri, relativo, tra l'altro, all'adesione contrattuale al Fondo.

In allegato il comunicato unitario delle Segreterie Nazionali di Uiltrasporti, FILT e  FIT.

]]>
giuseppescozzola@uiltrasporti.it (Publisher - Mobilità) Ultime Notizie TPL Thu, 21 Sep 2017 14:28:05 +0000
SAIPEM: richiesta incontro di verifica http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19080:saipem-richiesta-incontro-di-verifica&Itemid=207 http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19080:saipem-richiesta-incontro-di-verifica&Itemid=207

 A seguire, in allegato, la richiesta unitaria di incontro verifica. 

SAIPEM: richiesta incontro

]]>
giuseppescozzola@uiltrasporti.it (Giovanna Visco) Trasporto Marittimo - C.C.N.L - Contratti Nazionali Wed, 20 Sep 2017 14:51:04 +0000
RFI: organizzazione Diagnostica Nazionale. Incontro con il Direttore di Produzione http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19079:rfi-organizzazione-diagnostica-nazionale-incontro-con-il-direttore-di-produzione&Itemid=709 http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19079:rfi-organizzazione-diagnostica-nazionale-incontro-con-il-direttore-di-produzione&Itemid=709

A seguire, in allegato, l'informativa unitaria sull'incontro.

Diagnostica Nazionale RFI. Nota unitaria

]]>
giuseppescozzola@uiltrasporti.it (Giovanna Visco) Note Unitarie Nazionali FSI Wed, 20 Sep 2017 06:51:53 +0000
RYANAIR: Tarlazzi, il dumping deve essere abolito http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19078:ryanair-tarlazzi,-il-dumping-deve-essere-abolito&Itemid=882 http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19078:ryanair-tarlazzi,-il-dumping-deve-essere-abolito&Itemid=882

COMUNICATO STAMPA 

Roma, 19 settembre. “Le vicende di Ryanair di questi giorni mettono finalmente in luce quanto diciamo da tempo” così il Segretario generale Claudio Tarlazzi sui tagli dei voli operati dalla compagnia irlandese low cost, che sta creando disagi e danni a migliaia di utenti e a decine di aeroporti.

“In Italia abbiamo bisogno di compagnie serie, che garantiscano servizi puntuali e regolari e che accettino di lavorare in un mercato competitivo nel rispetto delle regole, a cominciare da quelle che tutelano i diritti del lavoro – prosegue Tarlazzi
“Il recente contratto nazionale di lavoro firmato dalla Norwegian dimostra che anche per le compagnie low cost  il personale è una risorsa che va garantita e non un costo da comprimere, come nel caso di Ryanair.
“Non è più possibile consentire alle compagnie di venire ad operare in Italia applicando regole diverse dalle nostre e su questo anche la Corte di Giustizia Europea ci da’ ragione, visto la recente sentenza che chiarisce importanti attribuzioni di competenza territoriale in materia di lavoro. Il dumping è un comportamento da abolire perché è dannoso per i lavoratori e per l’utenza, sulla quale si riversano le conseguenze negative. Quel che sta causando Ryanair – avverte Tarlazzi - deve essere un monito anche per i Commissari Straordinari di Alitalia e per il Governo, allorquando dovranno essere valutate le offerte di acquisto della compagnia, che ha bisogno di investitori seri che sviluppino l’azienda nel rispetto del lavoro e dei passeggeri che servono”.
 
]]>
giuseppescozzola@uiltrasporti.it (Giovanna Visco) Personale di Terra - Ultime Notizie Tue, 19 Sep 2017 11:39:26 +0000
RYANAIR: Tarlazzi, il dumping deve essere abolito http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19077:ryanair-tarlazzi,-il-dumping-deve-essere-abolito&Itemid=882 http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19077:ryanair-tarlazzi,-il-dumping-deve-essere-abolito&Itemid=882

COMUNICATO STAMPA 

Roma, 19 settembre. “Le vicende di Ryanair di questi giorni mettono finalmente in luce quanto diciamo da tempo” così il Segretario generale Claudio Tarlazzi sui tagli dei voli operati dalla compagnia irlandese low cost, che sta creando disagi e danni a migliaia di utenti e a decine di aeroporti.

“In Italia abbiamo bisogno di compagnie serie, che garantiscano servizi puntuali e regolari e che accettino di lavorare in un mercato competitivo nel rispetto delle regole, a cominciare da quelle che tutelano i diritti del lavoro – prosegue Tarlazzi
“Il recente contratto nazionale di lavoro firmato dalla Norwegian dimostra che anche per le compagnie low cost  il personale è una risorsa che va garantita e non un costo da comprimere, come nel caso di Ryanair.
“Non è più possibile consentire alle compagnie di venire ad operare in Italia applicando regole diverse dalle nostre e su questo anche la Corte di Giustizia Europea ci da’ ragione, visto la recente sentenza che chiarisce importanti attribuzioni di competenza territoriale in materia di lavoro. Il dumping è un comportamento da abolire perché è dannoso per i lavoratori e per l’utenza, sulla quale si riversano le conseguenze negative. Quel che sta causando Ryanair – avverte Tarlazzi - deve essere un monito anche per i Commissari Straordinari di Alitalia e per il Governo, allorquando dovranno essere valutate le offerte di acquisto della compagnia, che ha bisogno di investitori seri che sviluppino l’azienda nel rispetto del lavoro e dei passeggeri che servono”.
 
]]>
giuseppescozzola@uiltrasporti.it (Giovanna Visco) Assistenti di Volo - Ultime Notizie Tue, 19 Sep 2017 11:37:13 +0000
RYANAIR: Tarlazzi, il dumping deve essere abolito http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19076:ryanair-tarlazzi,-il-dumping-deve-essere-abolito&Itemid=882 http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19076:ryanair-tarlazzi,-il-dumping-deve-essere-abolito&Itemid=882

COMUNICATO STAMPA 

Roma, 19 settembre. “Le vicende di Ryanair di questi giorni mettono finalmente in luce quanto diciamo da tempo” così il Segretario generale Claudio Tarlazzi sui tagli dei voli operati dalla compagnia irlandese low cost, che sta creando disagi e danni a migliaia di utenti e a decine di aeroporti.

“In Italia abbiamo bisogno di compagnie serie, che garantiscano servizi puntuali e regolari e che accettino di lavorare in un mercato competitivo nel rispetto delle regole, a cominciare da quelle che tutelano i diritti del lavoro – prosegue Tarlazzi
“Il recente contratto nazionale di lavoro firmato dalla Norwegian dimostra che anche per le compagnie low cost  il personale è una risorsa che va garantita e non un costo da comprimere, come nel caso di Ryanair.
“Non è più possibile consentire alle compagnie di venire ad operare in Italia applicando regole diverse dalle nostre e su questo anche la Corte di Giustizia Europea ci da’ ragione, visto la recente sentenza che chiarisce importanti attribuzioni di competenza territoriale in materia di lavoro. Il dumping è un comportamento da abolire perché è dannoso per i lavoratori e per l’utenza, sulla quale si riversano le conseguenze negative. Quel che sta causando Ryanair – avverte Tarlazzi - deve essere un monito anche per i Commissari Straordinari di Alitalia e per il Governo, allorquando dovranno essere valutate le offerte di acquisto della compagnia, che ha bisogno di investitori seri che sviluppino l’azienda nel rispetto del lavoro e dei passeggeri che servono”.
 
]]>
giuseppescozzola@uiltrasporti.it (Giovanna Visco) Piloti - Compagnie Aeree Tue, 19 Sep 2017 11:34:42 +0000
LAVORATRICI MADRI: la Corte di Giustizia Europea sentenzia contro le discriminazioni http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19073:lavoratrici-madri-la-corte-di-giustizia-europea-sentenzia-contro-le-discriminazioni&Itemid=866 http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19073:lavoratrici-madri-la-corte-di-giustizia-europea-sentenzia-contro-le-discriminazioni&Itemid=866

 

La Corte Europea difende nuovamente il diritto della lavoratrice madre a non subire discriminazioni alla fine del periodo di congedo per maternità.
 
La CGUE, con sentenza del 7 settembre 2017, C- 174-16, ricorda che alla fine del periodo di congedo per maternità, la donna ha diritto di riprendere il proprio lavoro o un posto equivalente secondo termini e condizioni che non le siano meno favorevoli. 
In tale contesto dichiara che la clausola 5, punti 1 e 2, dell’accordo quadro riveduto sul congedo parentale allegato alla Direttiva 2010/18/UE, osta alla normativa nazionale che prevede ipso iure la fine del periodo di prova, senza possibilità di proroga al termine di un periodo di due anni, anche in caso di assenza correlata ad un congedo parentale.
La Corte di Giustizia conclude: “spetta al giudice del rinvio, se necessario disapplicando la normativa nazionale oggetto del procedimento principale, verificare, come imposto dalla clausola 5, punto 1, dell’accordo quadro riveduto, se, in circostanze come quelle in esame nel procedimento principale, per il Land interessato, in qualità di datore di lavoro, fosse oggettivamente impossibile consentire all’interessata di ritornare allo stesso posto di lavoro al termine del congedo parentale e, in caso affermativo, garantire che a quest’ultima sia attribuito un posto di lavoro equivalente o analogo corrispondente al suo contratto o al suo rapporto di lavoro, senza che tale assegnazione di posto possa essere subordinata alla previa effettuazione di una nuova procedura di selezione. Spetta parimenti al giudice medesimo garantire che, al termine del congedo parentale, l’interessata possa proseguire, per lo stesso posto cui è ritornata o che le sia stato assegnato ex novo, un periodo di prova a condizioni conformi ai requisiti dettati dalla clausola 5, punto 2, dell’accordo quadro riveduto”.
 
 
]]>
giuseppescozzola@uiltrasporti.it (Giovanna Visco) Pari Opportunità - Leggi e Strumenti Mon, 18 Sep 2017 07:57:27 +0000
TRASPORTO AEREO: sentenza europea contro il dumping sociale http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19072:trasporto-aereo-sentenza-europea-contro-il-dumping-sociale&Itemid=882 http://uiltrasporti.it/index.php?option=com_k2&view=item&id=19072:trasporto-aereo-sentenza-europea-contro-il-dumping-sociale&Itemid=882

A seguire, in allegato, una nota Uiltrasporti, nell'ambito del PROGETTO UILTRASPORTI RESCUE, di commento alla recente sentenza della Corte di Giustizia Europea, con la quale sono definitivamente chiariti la competenza giurisdizionale e i criteri in materia civile e commerciale, tutelando la parte contraente più debole, cioè il lavoratore.

Il progetto Rescue di Uiltrasporti è rivolto alla tutela del personale navigante basato nelle varie sedi operative di una compagnia aerea che opera a livello multinazionale. 

Progetto Rescue: nota sulla sentenza Corte di Giustizia

]]>
giuseppescozzola@uiltrasporti.it (Giovanna Visco) Assistenti di Volo - Ultime Notizie Sun, 17 Sep 2017 06:19:30 +0000