Uiltrasporti



ANSA/Dl Irpef: sindacati, su trasporto locale passi indietro

06/06/2014 | Comunicati Stampa

 

(ANSA) - ROMA, 5 GIU - "Ieri in Senato è stato discusso in termini generali l'emendamento al decreto Irpef che abroga la norma prevista dall'ultima Legge di stabilità relativa ai servizi pubblici locali a rilevanza economica". Lo riferiscono unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti in merito all'esclusione dei settori del trasporto pubblico, dei rifiuti e della formazione dai parametri di calcolo dei tagli per le Province e le Città metropolitane e dei settori di trasporti pubblici locali e rifiuti per i Comuni, spiegando che "con tale abrogazione, questi servizi vengono rimessi nell'alveo della pubblica amministrazione, vanificando i timidi passi fatti finora nella volontà di voler riformare e industrializzare il settore e i dipendenti di tali aziende, che noi organizziamo nel settore del trasporto pubblico locale". Secondo le tre sigle sindacali dei trasporti "ora gli addetti del tpl verranno assoggettati a regole poco chiare ed a restrizioni, che non condividiamo, per quanto riguarda il rinnovo del contratto nazionale, l'assunzione di personale, accentuando in tal modo le dinamiche di esternalizzazione dei servizi. I lavoratori di questo settore - ricordano infine Filt, Fit e Uilt - attendono un rinnovo contrattuale da quasi sette anni". (ANSA).

 

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586