Uiltrasporti

MOBILITA' - TRASPORTO FERROVIARIO



Lettera a NTV

13/01/2015 | Note Sindacali NTV

Le scriventi Organizzazioni sindacali, con la presente comunicazione, intendono evidenziare gli argomenti sindacali inerenti alla gestione dell’organizzazione del lavoro aziendale che sono tuttora irrisolti e rappresentati dalle nostre RSA all’azienda, in occasione degli incontri sindacali intercorsi negli ultimi mesi.

L’azienda ha più volte riscontrato le osservazioni avanzate dal sindacato e ha assicurato in tali circostanze, anche per iscritto, interventi risolutivi sulle varie questioni esaminate che consentissero di concludere positivamente i confronti avviati con le rappresentanze aziendali.

 

Prendiamo atto che sino ad oggi – nonostante le ricorrenti rassicurazioni di parte aziendale – nessuna azione è stata intrapresa per intervenire concretamente sulle molteplici questione poste dalle RSA. Anzi, registriamo inspiegabilmente, visto e considerato la delicatissima fase che l’azienda sta attraversando, una regressione generalizzata delle condizioni lavorative del personale, determinata per lo più, a nostro avviso, da una imprecisa e approssimativa applicazione delle regole contrattuali che stanno, tra l’altro, alimentando il disagio tra le lavoratrici e i lavoratori di NTV.

A titolo esemplificativo elenchiamo gli argomenti che rimangono irrisolti: - turni: programmazione secondo il principio di ciclicità ed equa ripartizione dei carichi di lavoro; visibilità del medesimo turno, riposi e prestazioni; indicazione certa dei riposi settimanali, dei riposi compensativi, delle giornate di solidarietà; computo dello straordinario; gestione delle riserve.

- ambiente, salute e sicurezza sul lavoro: luoghi di lavoro e di sosta; condizioni ambientali e microclimatiche; servizi igienici.

- gestione, impiego, utilizzazione del personale: sia in termini di prestazioni in mansioni superiori; sia in termini di incomprensibili banalizzazioni e demansionamenti professionali.

- le modalità del sistema di valutazione professionale del personale dipendente.

- sistema provvigionale ( accordi sottoscritti non rispettati).

- relazioni sindacali aziendali: efficacia ed effettività degli accordi sottoscritti.

Permangono , inoltre, le incertezze connesse alle diverse e volubili ipotesi di riorganizzazione prospettate a livello nazionale dall’azienda, sebbene nel frangente siano intervenuti elementi positivi, tra cui il consistente abbattimento dei costi di pedaggio al gestore dell’infrastruttura.

Nonostante ciò, la posizione aziendale sugli esuberi di personale non è assolutamente mutata nel tempo.

Si rafforzano così nel sindacato la convinzione e le ragioni per le quali la crisi non si può scaricare solo sul Lavoro che rappresenta appena il 15 % dei costi totali dell’azienda.

A tale proposito è da ribadire che il sindacato ha pazientemente, sino ad oggi e in tutti i modi, cercato di interpretare e gestire con prudenza e ordine, senza creare inutili tensioni, le diverse ipotesi di riorganizzazione che l’impresa ha illustrato e contenute nel BP approvato appena qualche mese fa.

Le lavoratrici e i lavoratori di NTV, come noto e riconosciuto da tutti, incarnano il vero punto di forza del progetto industriale che ha avviato e consolidato il servizio commerciale di Ntv.

Il livello dei servizi complessivamente offerto da Italo ai propri viaggiatori è il Patrimonio che va assolutamente salvaguardato per dare un futuro all’azienda e alle lavoratrici e ai lavoratori di NTV.

Per le ragioni sinteticamente esposte e a causa della costanza con la quale l’azienda vanifica e mortifica il ruolo delle RSA, disattendendo persistentemente gli impegni presi, gli affidamenti intercorsi e gli accordi sottoscritti, le segreterie scriventi sono costrette a dichiarare lo stato di agitazione di tutto il personale dipendente e ad assumere una forte iniziativa sindacale di mobilitazione, finalizzata a trovare in tempi brevissimi le soluzioni ai problemi indicati.

p. Le Segreterie Nazionali

 

Download attachments:
UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586