Uiltrasporti

MOBILITA' - T.P.L.



ACCESSO AL PENSIONAMENTO DI VECCHIAIA, PER IL PERSONALE VIAGGIANTE ISCRITTO AL SOPPRESSO FONDO DI PREVIDENZA PER IL PERSONALE ADDETTO AI PUBBLICI SERVIZI DI TRASPORTO, IN CASO DI SOSPENSIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

12/03/2015 | Ultime Notizie TPL

Nel  Messaggio n. 1445/2015 la Direzione Centrale Pensioni dell’Inps chiarisce, relativamente al Personale viaggiante iscritto al soppresso Fondo di previdenza per il personale addetto ai pubblici servizi di trasporto, che:
·         Eventi che comportano la sospensione del rapporto di lavoro, quali CIG/CIGS, contratto di solidarietà, non pregiudicano il diritto all’accesso al pensionamento di vecchiaia anticipato dei lavoratori che raggiungono i requisiti pensionistici nel corso di tali eventi, posto che, per tali lavoratori, è unicamente sospeso l’esercizio delle mansioni di personale viaggiante.


·         Inoltre il suddetto personale viaggiante, cessato dal rapporto di lavoro e al quale sia stata riconosciuta l’ASpI, acquisisce il diritto al pensionamento di vecchiaia anticipato qualora raggiunga i requisiti pensionistici entro il periodo di godimento dell’ASpI, a condizione che precedentemente a tale evento le mansioni della qualifica di personale viaggiante siano svolte in modo stabile ed effettivo.
·         Per i lavoratori con qualifica di personale viaggiante, coinvolti nei programmi di cui all’art. 4 della legge n. 92/2012, al fine di stabilire i requisiti minimi per il pensionamento di vecchiaia nei quattro anni successivi alla cessazione dal rapporto di lavoro, come previsto dal comma 2 del su indicato art. 4, occorre fare riferimento ai requisiti anagrafici previsti dal D.P.R. 28 ottobre 2013, n. 157 (e quindi al requisito anagrafico ridotto di cinque anni rispetto a quello tempo per tempo in vigore nel regime generale obbligatorio). Quanto sopra nel presupposto che al momento dell’accesso alla prestazione di esodo, il lavoratore svolga le mansioni di personale viaggiante in modo stabile ed effettivo e ricorrano le altre condizioni di cui ai messaggi nn. 20514/1995 e 11010/2012.

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586