Uiltrasporti



Aggredito capotreno a Milano. Claudio Tarlazzi (Uiltrasporti) “Non sono più tollerabili episodi di violenza sui treni. Lo Stato intervenga”

12/06/2015 | Comunicati Stampa

Roma – 12 giugno. “Continuano episodi di violenza nei confronti del personale di bordo, ieri sera è toccato a un Capo treno di Trenord, l’agente rischia di perdere un braccio a causa di un colpo di machete sferrato da sconosciuti durante il controllo dei titoli di viaggio”.


 
Lo riferisce il segretario generale della Uiltrasporti nazionale Claudio Tarlazzi. “ La situazione è divenuta intollerabile, stazioni e treni ridotti a terra di nessuno, le aggressioni hanno assunto una frequenza insostenibile grazie anche alla quasi certezza di impunità di chi commette atti delinquenziali di questa portata. E’ necessario e urgente intervenire per introdurre sistemi di controllo che non consentano l’accesso ai treni senza il regolare biglietto, riportando così normalità e sicurezza in ambito ferroviario. Occorrono, quindi, azioni forti di controllo e leggi più severe, rispetto anche alla sicurezza sul lavoro, a protezione del personale in sevizio e dell’utenza”.
 
“Lo Stato intervenga - conclude Tarlazzi - su questo fenomeno di evasione tariffaria molto diffusa in tutto il sistema della mobilità collettiva i cui effetti negativi finiscono col ricadere sui lavoratori, privi di strumenti adeguati. La Uiltrasporti, nell'esprimere solidarietà al lavoratore vittima dell’aggressione, metterà in campo tutte quelle azioni idonee a far fronte a tale vergognoso fenomeno”.

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586