Uiltrasporti

VIABILITA'



SINDACATI TAXI: CONTINUA LA VERGOGNA DELLA DOPPIA TARIFFA A FIUMICINO

20/07/2015 | Viabilità - News

"È stato più facile ristrutturare il molo D dell'aeroporto di Fiumicino, devastato da un grave incendio scoppiato nel mese di maggio, anziché far assumere all'assessore regionale Michele Civita la responsabilità di compiere fino in fondo il proprio ruolo istituzionale".E' quanto affermano in un comunicato le strutture sindacali Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Fit Cisl taxi, Uil trasporti taxi, Ati taxi, Usb settore taxi e Associazione Tutela Legale Taxi.

"Infatti, dopo nove anni continua a persistere la paradossale situazione che vede i taxi di Roma scendere verso la capitale con una tariffa fissa di quarantotto euro e quelli del comune di Fiumicino che per lo stesso tragitto ne richiedono sessanta. Tutto ciò - proseguono i sindacati nella nota - nonostante la normativa vigente stabilisca che per gli aeroporti nei quali il servizio taxi sia svolto da vetture di più comuni, le amministrazioni locali debbano accordarsi per avere tariffe e modalità di servizio omogenee, prevedendo in caso di non intesa l'intervento della regione. Appare evidente che questa intesa non sia stata mai raggiunta, nonostante sia trascorso molto tempo, tanto che già in risposta ad una interrogazione del 2007, l'allora assessore provinciale Michele Civita annunciava un suo intervento in caso di persistenza del problema.Nuovamente sollecitato sul problema da una interrogazione presentata dal consigliere Santori, lo stesso Civita, che oggi ricopre il ruolo di assessore regionale ai trasporti, fa spallucce scaricando il problema su una nuova possibile intesa tra comuni, prontamente sostenuto dalla signora Anselmi, Assessore a Fiumicino che oltre a non conoscere a fondo il fenomeno dell'abusivismo in sede aeroportuale, appare anche ignorare le normative che disciplinano il settore. Davanti al puntuale disinteresse ancora una volta manifestato dalle istituzioni - concludono le organizzazioni sindacali - chiederemo al Vaticano ed in particolare all'Opera Romana Pellegrinaggi di avviare una specifica campagna informativa verso turisti e pellegrini, al fine di evitare che questa imbarazzante situazione possa generare confusione e discredito verso l'immagine di una Regione e di una Citta, già abbondantemente offuscata dall'operato di una classe politica screditata e corrotta".

Trova documenti Viabilità

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586