Uiltrasporti

TRASPORTO AEREO - PILOTI



Incontro CAI – Sindacati del 27 ottobre 2008

Informativa Sindacale E’ terminata nella nottata di ieri l’incontro tra le OO.SS ed AA.PP dei Piloti e la CAI. Per la Compagnia era presente, oltre alla delegazione tecnica, l’Ing.Sabelli. La società ha fatto presente l’urgenza di addivenire ad un accordo, che, nelle sue intenzioni, avrebbe dovuto concretizzarsi nella serata di ieri per consentire all’ Amministratore

Unico di affrontare l’Assemblea degli azionisti CAI in calendario per oggi e che dovrà deliberare in merito all’offerta vincolante da formulare al Commissario di Alitalia ed all’aumento di capitale. Non è però stato possibile giungere, al momento, a tale accordo, anche se, nel merito dei criteri di assunzione, pur permanendo dubbi, si sono registrati primi passi avanti. Come richiesto nei giorni scorsi da Uiltrasporti Piloti tutte le parti presenti alla trattativa hanno condiviso la necessità di aprire urgentemente un confronto con il Ministero del Lavoro al fine di affrontare la problematica degli abbattimenti che penalizzerebbero ingiustamente i colleghi eventualmente interessati dalla maturazione dei parametri pensionistici nell’arco dei prossimi sette anni, così come la tematica dei ricongiungimenti. Ricordiamo che, al momento, la normativa vigente in merito ai parametri minimi per accedere alle prestazioni pensionistiche è di 83 fino al 30.06.2009, 85 fino al 31.12. 2010 ed 86 dal 01.01.2011 ed in proposito alleghiamo dettagliata informativa sulla riforma delle pensioni. La bozza di documento presentata da CAI è oggi al vaglio delle nostre strutture. Non si è entrati nei dettagli dei contratti Piloti e Comandanti Dirigenti per i quali è previsto un incontro nella giornata di domani mercoledì 29 ottobre p.v. A tale proposito nella serata di ieri CAI ha consegnato anche bozza della stesura contrattuale che recepirebbe le istanze e le osservazioni avanzate nei giorni scorsi dalla nostra Organizzazione e dalle altre rappresentanze dei Piloti. Anche tale documento è attualmente sottoposto a verifica da parte della nostra organizzazione. Permangono le perplessità in merito allo status “dirigenti” per i Comandant,i per il quale la delegazione Uiltrasporti presente al tavolo ha confermato la propria volontà, nell’ambito di un accordo condiviso dalle altre rappresentanze, di recedere da tale configurazione giuridica per tornare ad un contratto Piloti e Comandanti unico. Tale possibilità è, al momento, stata rigettata dalla CAI che non si è dichiarata disponibile a variare gli accordi di Palazzo Chigi anche se, a nostro avviso, sarebbe opportuno un ripensamento in tal senso. Desta ulteriore preoccupazione l’interpretazione aziendale in merito al “full time equivalent” inserito nel chiarimento a verbale degli accordi di Palazzo Chigi. Ci pare infatti poco chiara, e non ne comprendiamo la reale utilità, l’applicazione del part time “obbligatorio” per tutti i 1550 piloti assunti da CAI. Tale fattispecie, infatti, per un verso consente un aumento di organici pari al 9% del totale PNT a tempo indeterminato ( aumento peraltro fisiologicamente necessario e, come più volte ribadito, nemmeno sufficiente a garantire l’operatività della flotta prevista da piano ) ma causerebbe anche un abbattimento del reddito annuo di tutti i Piloti di un ulteriore 9% che, sommato al 7% previsto dagli accordi, aumenterebbe la penalizzazione retributiva. In considerazione delle reali necessità di Piloti che le operazioni volo di 153 a/m richiedono, riteniamo si debba superare tale penalizzazione applicando il part time in forma volontaria e non obbligatoria, soprattutto data la necessità di PNT in servizio completo. Si otterrebbe quindi ugualmente un maggior organico senza imporre forme di lavoro parziale a chi non ne fosse interessato. La ripresa del confronto è prevista per domani, mercoledì 29 ottobre. Uiltrasporti Piloti Comunicazione

 

 

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586