Uiltrasporti

MOBILITA' - T.P.L.



TPL: incontro dei sindacati con il ministero su evoluzione legislativa e criticità del Trasporto Pubblico Locale

13/04/2017 | Ultime Notizie TPL

Nella tarda mattinata di oggi si è tenuta presso il Ministero Infrastrutture e Trasporti la riunione richiesta dai Segretari Generali di Uiltrasporti, Filt Cgil e Fit Cisl sull'evoluzione della legislazione e le criticità del Tpl.

Nell’incontro le Organizzazioni Sindacali hanno chiesto notizie in merito alle intenzioni del Governo sul percorso che intende intraprendere dopo la bocciatura della Consulta nel Decreto Madia  dei servizi pubblici locali. In particolare, le Organizzazioni Sindacali hanno ribadito con forza il loro timore sulla debole clausola sociale proposta e alle possibili ricadute sulla contrattazione di secondo livello, che, con l’impianto normativo originariamente prospettato, rischia di essere messa in discussione ancor prima che siano effettuare le procedure di gara per l’assegnazione del servizio.

La struttura tecnica del MIT ha sottolineato come questo Governo sia sensibile al rafforzamento ed all’efficientamento del Tpl nel nostro Paese, evidenziando i grandi sforzi fatti in tema di stabilizzazione delle risorse (sganciando il finanziamento del Fondo Nazionale Trasporti dalle accise sui carburanti) e soprattutto, per ciò che attiene gli investimenti, sul rinnovo del parco mezzi sia su gomma che su ferro, sul quale sono stati appostati quasi 10 miliardi di euro nei prossimi 15 anni (7,5 mld per la gomma e 2,4 mld per il ferro), come da tabella allegata.

Da un punto di vista tecnico, inoltre, il MIT ha sottolineato anche come nella metodologia di calcolo dei costi standard predisposti dal Ministero siano stati comunque considerati tutti i costi aziendali, quindi, sia pure come media, anche quelli relativi al secondo livello di contrattazione presente nelle diverse aziende sul territorio nazionale.

Il Ministero ha comunque accolto le perplessità esposte dalle OO.SS. e si è impegnato ad una rapida verifica tecnica rispetto a quanto evidenziato in tema di clausola sociale e al mantenimento del tavolo per monitorare e aggiornare le OO.SS. sull’iter del procedimento legislativo.

Con molta probabilità il Governo riproporrà, sotto forma di Decreto Legge, l’identico contenuto del “vecchio” Decreto Madia con la possibilità di avanzare dunque eventuali proposte di emendamento e/o integrazione nelle pieghe dell’iter di conversione del decreto stesso in legge.

Allegati:
UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586
e-mail: webmaster@uiltrasporti.it