Uiltrasporti



Alitalia, Uiltrasporti: indiscrezioni su piano industriale incoerenti con impegni Governo

12/07/2019 | Comunicati Stampa
Alitalia, Uiltrasporti: indiscrezioni su piano industriale incoerenti con impegni Governo Foto di Giovanna Visco
Roma, 12 luglio. “Le indiscrezioni di stampa sulle ipotesi di piano industriale della nuova Alitalia ci suscitano forti perplessità e anche delusione”. A dichiararlo il Segretario Generale, Claudio Tarlazzi, e il Segretario Nazionale, Ivan Viglietti, della Uiltrasporti riferendosi a quanto pubblicato dal Sole 24 Ore.
“Se fossero confermate le anticipazioni di stampa su riduzione della flotta di lungo raggio, esuberi e tagli salariali, saranno per noi inaccettabili ed in netta contrapposizione sia con quanto richiesto dalla nostra Organizzazione Sindacale e sia con gli impegni assunti dal Governo e dal Ministro Di Maio, in direzione di un vero rilancio della Compagnia di bandiera e non di un mero salvataggio.
“Ipotesi di ricette fallimentari già viste, di ridimensionamenti, esuberi e tagli salariali, avrebbero il solo inevitabile risultato di portare, nell’arco di poche stagioni, ad una nuova crisi di Alitalia e del settore del trasporto aereo nazionale. Questo i lavoratori ed il Paese non lo meritano né possono più permetterselo. 
“Per un serio e definitivo sviluppo di Alitalia sono indispensabili maggiori investimenti nella flotta in primis di lungo raggio; un miglior posizionamento nell’alleanza internazionale, soprattutto nel mercato USA; una riforma del trasporto aereo italiano, che cancelli le inaccettabili asimmetrie competitive con i vettori low cost ed il dumping contrattuale. 
 “Su queste basi la nostra Organizzazione è disponibile a ragionare per costruire una nuova compagnia di bandiera, finalmente di successo, in un mercato del trasporto aereo italiano risanato, che sia equo e rispettoso delle imprese nazionali e di tutti i lavoratori.
“Il Governo faccia ora la sua parte mantenendo nei fatti le promesse più volte fatte”.
UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586