Uiltrasporti

MOBILITA' - T.P.L.



Aggressioni sui bus, Uiltrasporti: il vaso è colmo. Subito interventi per la sicurezza del personale

23/09/2019 | Attività TPL
Aggressioni sui bus, Uiltrasporti: il vaso è colmo. Subito interventi per la sicurezza del personale Alessandro Ambrosetti
Roma, 23 settembre. “Il vaso è colmo; non possiamo accettare oltre aggressioni e violenze fisiche e verbali nei confronti degli autisti, e del personale in generale, che operano nel settore del trasporto pubblico locale”.
Così Paolo Fantappiè Segretario Nazionale, e Roberto Napoleoni Dipartimento Nazionale Tpl della Uiltrasporti,a seguito dell’ennesima violenta aggressione, subita a Roma da un conducente di bus dell’ATAC sulla linea 46.
“Ormai, il contesto in cui il personale del trasporto pubblico si trova ad operare sulle strade dei nostri centri urbani è sempre di più insostenibile. Auspichiamo che le Aziende di trasporto, le associazioni datoriali e le Istituzioni, locali e nazionali, individuino e predispongano subito maggiori investimenti per la sicurezza dei lavoratori del Tpl.
“Esprimendo tutta la nostra solidarietà e vicinanza all’autista aggredito, a cui auguriamo una pronta guarigione – proseguono i due sindacalisti della Uiltrasporti - ricordiamo che la sicurezza sui luoghi di lavoro è regolata da leggi specifiche e che pertanto le aziende sono obbligate a trovare soluzioni che assicurino la sicurezza alle migliaia di lavoratori dipendenti.
“Chiediamo un incontro urgente con il Ministero competente per un maggiore coinvolgimento delle forze dell’ordine in questo settore, e siamo pronti in sede di rinnovo contrattuale TPL, ad avanzare proposte specifiche su questo grave problema”.
 

Foto di copertina di libero dominio, tratta da commons.wikipedia.org

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586