Uiltrasporti

VIABILITA'



I diritti delle lavoratrici dei trasporti non si mettono in discussione neanche in tempi di Covid-19

Campagna Uiltrasporti a favore del documento rapporto sulla situazione del personale. Il settore necessita di un'attenta analisi di genere, dobbiamo impedire che le disuguaglianze siano riprodotte, intensificate e perpetrate.

Uiltrasporti è impegnata da sempre a promuovere la parità tra donne e uomini, ritiene che il rapporto sulla situazione del personale sia uno strumento indispensabile di conoscenza sulle condizioni di genere nel mondo del lavoro dei trasporti e dei servizi. Tale rapporto non è facoltativo ma è un obbligo di legge per le aziende pubbliche e private con oltre 100 dipendenti, come previsto dall'art. 46 del Codice delle Pari Opportunità tra Uomo e Donna (Dlgs 198/2006).
I trasporti merci e passeggeri sono un volano indispensabile per lo sviluppo economico e sociale di tutti i territori, e anche durante la pandemia essi hanno svolto un ruolo di primo piano, garantendo servizi vitali di approvvigionamento e mobilità. Nel sistema dei trasporti e dei servizi, in proporzioni differenti, le donne sono presenti in tutti i settori, e durante la pandemia hanno svolto le loro funzioni da protagoniste. Uiltrasporti sente come propria responsabilità quella di garantire che le lavoratrici siano tutelate alla pari degli uomini, rafforzando i loro diritti, spesso ostacolati. il nostro obiettivo sindacale è quello di rendere il settore dei trasporti più equilibrato dal punto di vista di genere, assicurando alle donne le stesse opportunità degli uomini.

Perchè è importante il "Rapporto sulla situazione del personale"?

Sin dagli anni '90 con questo strumento si è inteso monitorare costantemente l'occupazione femminile, per orientare gli interventi mirati a correggere fenomeni di segregazione verticale e/o orizzontale.
Infatti, il formulario permette di fotografare la distribuzione del personale in termini quantitativi e qualitativi di ogni singola azienda con almeno 100 dipendenti. Tali informazioni (ruoli occupati, mansioni svolte, avanzamenti di carriera,
trattamenti retributivi, casse integrazioni, formazione), raccolte con cadenza biennale, permettono al sindacato di raccogliere i dati essenziali per costruire iniziative per le pari opportunità in contesti di lavoro specifici quali quelli dei trasporti.
Lo scorso 30 giugno è scaduto il termine di presentazione del rapporto relativo al biennio 2018-2019, che comporterà alle aziende inadempienti alcune sanzioni, tra cui la sospensione per un anno dei benefici contributivi eventualmente goduti. Tuttavia, esse hanno ancora un breve margine di tempo per consegnare rapidamente alle Rsu/Rsa e alla consigliera alle pari opportunità il documento compilato, evitando così la procedura sanzionatoria che inizia con la segnalazione alla Direzione regionale del lavoro.
L'obiettivo di raggiungere la parità di genere nei luoghi di lavoro, non solo è eticamente giusto, ma agendo in modo diretto sul riequilibrio delle opportunità, contribuisce a realizzare una performance economica positiva del paese nel suo complesso.

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586