Uiltrasporti

TRASPORTO AEREO - PILOTI



COMUNICATO SU INCONTRO CON A.D. MERIDIANA FLY G. GENTILE DEL 5 AGOSTO 2011

 

Si è svolto il 5 agosto c.a. presso l’aula magna dell’Università di Olbia l’incontro tra il nuovo amministratore delegato di Meridiana Fly Giuseppe Gentile e OOSS/AAPP.

L’incontro era irritualmente aperto ai lavoratori al fine di permettere agli stessi di conoscere il nuovo capoazienda e di rivolgergli direttamente domande.

L’amministratore Delegato ha dichiarato che la situazione finanziaria dell’azienda è molto preoccupante e peggiore di quella degli anni passati.

La prima semestrale 2011 si chiuderà con forti perdite che superano il budget già fortemente negativo.

L’ad ha dichiarato che l’attuale operazione di salvataggio non può prescindere dal coinvolgimento di tutti e che solo con gli accordi con i sindacati si potrà guardare al futuro. Non ci saranno contratti imposti ex art. 2112 c.c. ma gli sforzi saranno diretti a ricercare il consenso di tutte le OOSS nella predisposizione del contratto collettivo di lavoro del gruppo Meridiana fly.

Le novità più eclatanti sono: lo studio di una base a Fiumicino; la chiusura della base di Firenze; lo studio di chiusura della base di Verona; lo spostamento dell’attività attualmente operata dal settore Airbus sotto C.O.A. Air italy; la rimodulazione dell’operativo di Olbia e Cagliari con voli esclusivamente da e per le stesse basi e verso destinazioni domestiche o internazionali con attività di tipo “stellare”. La ricerca di un mercato invernale per la Sardegna; la revisione del progetto di outsourcing dei settori pay roll, revenue accounting, call center e S.I. i quali saranno gestiti da una società interna a controllo Meridiana fly; le trattative con la Regione Autonoma della Sardegna ai fini di un suo eventuale ingresso nel capitale sociale vengono attualmente gestite da Akfed.

In merito alla flotta di lungo raggio l’a.d. ha lasciato intendere una sua forte propensione verso il Boeing 767 che a parità di trasportato comporta consumi notevolmente inferiori.

Uiltrasporti ha espresso forti preoccupazione per la situazione finanziaria della Società  e ha chiesto garanzie e rassicurazioni per i lavoratori delle basi che saranno soppresse.


Uiltraspoprti ha inoltre espresso forti preoccupazioni in merito alla dichiarata volontà di trasferire importanti volumi di traffico, macchine ed equipaggi attualmente gestiti da Meridiana fly sotto il C.O.A. del nuovo socio Air Italy con la conseguente forte contrazione del marchio Meridiana fly che solo due mesi fa ha dovuto contrarre la flotta di Md80 del 50% con l’imminente collocazione in cigs di circa 300 naviganti delle basi sarde oltre a  circa 100 impiegati tutti residenti ad Olbia.

La nostra OS ha preteso il rispetto degli accordi vigenti rivendicando energicamente la revoca dei 20 provvedimenti disciplinari emessi nei confronti di altrettanti Assistenti di Volo al fine recuperare il clima necessario all’inizio del confronto teso alla condivisione del piano industriale e dei contratti e quindi al salvataggio dell’azienda.

Mercoledì 10 agosto vi sarà la prima riunione tecnica per l’avvio del confronto alla presenza dello steso ad.

 

 

                                                                                     Uiltrasporti Meridiana fly

 

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586
e-mail: webmaster@uiltrasporti.it