Uiltrasporti

VIABILITA'


07/03/2013
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

 

 

26/02/2013
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

 RISOLVERE I PROBLEMA SUI TRASPORTI

28/06/2011
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

Comunicato Stampa Segreteria Nazionale Uiltasporti : Comitato Centrale Chianciano 27-28 giugno 2011

 

    Nel corso della riunione del Comitato Centrale della Uiltrasporti, che si è tenuta a Chianciano il 27 e il 28 giugno, alla presenza del Segretario Generale della UIL, Luigi Angeletti, del Segretario Organizzativo, Carmelo Barbagallo e del Segretario Confederale, Paolo Carcassi, il leader della Uiltrasporti, Giuseppe Caronia ha rassegnato, per motivi di salute, le sue irrevocabili dimissioni da Segretario Generale.

    Gli succede Luigi Simeone, 52 anni, già Segretario Organizzativo della medesima Federazione.

 

 

26/03/2011
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

 

TIRRENIA/SIREMAR: GOVERNO E MINISTRO SU PRIVATIZZAZIONE OSCURI E POCO CHIARI
 
Se le dichiarazioni del presidente di Confitarma, Paolo D’amico, secondo le quali la procedura di privatizzazione dell’ex Gruppo Tirrenia si sta svolgendo, in questa ultima fase, in piena e totale trasparenza si riferiscono all’operato del commissario straordinario, Giancarlo D’andrea, sono da me pienamente condivise.
 
Lo stesso non si può di certo e invece affermare nei confronti dell’operato del Governo e del ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Altero Matteoli in particolare,  (Brevis esse laboro, obscurus fio) in quanto col loro sprezzante silenzio e coll’ostinato e incomprensibile rifiuto ad ogni confronto, non solo non hanno fugato, ma hanno al contrario alimentato le tante voci che circolano circa una sopraggiunta posizione della U.E. che sembra possa rimettere in discussione la legittimità e la possibilità dell’erogazione delle sovvenzioni a Tirrenia e Siremar, cosi come prevista, nei termini e nelle quantità, nei rispettivi bandi di gara.
 
Sono personalmente convinto che questi dubbi non fugati e queste voci mai smentite, abbiano condizionato non poco il risultato del bando e abbiano evidentemente scoraggiato quasi tutti i potenziali acquirenti che hanno, come si è visto, abbandonato la gara.
16/03/2011
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

TIRRENIA: il Governo dica ai lavoratori se nelle “offerte” ci sono le garanzie concordate.

 Il ministro dei trasporti, Altero Matteoli e il Governo ancor più che il commissario straordinario di Tirrenia, Giacarlo D’Andrea, hanno il dovere di farci sapere immediatamente se nei contenuti delle due “quasi” offerte vincolanti presentate il 15 marzo scorso per l’acquisizione di Tirrenia e Siremar, siano stati ricompresi gli impegni, dallo stesso Governo assunti, circa la continuità occupazionale e contrattuale dei lavoratori.

 A questo punto quindi, di una privatizzazione pasticciata, confusa e tutt’altro che chiara, non siamo più di tanto interessati a conoscere nient’altro che non riguardi direttamente la sorte di migliaia di lavoratori e dei servizi di collegamento, sociali e commerciali,  sinora assicurati dalla flotta (ex) pubblica alla collettività.

18/03/2011
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

TIRRENIA: I lavoratori chiedono al Governo garanzie  e certezze sul loro avvenire.

Neanche l’esito così straordinariamente negativo delle gare per la vendita dei compendi aziendali di Tirrenia e Siremar  il cui processo  è stato gestito in modo tale da  non lasciar  presagire una diversa conclusione, sembra non scuotere più di tanto  il ministro Matteoli ed il Governo che  continuano a ignorare le richieste del sindacato di sedersi finalmente tutti attorno a un tavolo per tentare di scongiurare una vera e propria  tragedia sociale di cui non potrebbero  in nessun modo non  assumerne la responsabilità.

Appaiono pertanto oltre che stupefacenti, del tutto oscure le rassicurazioni fatte dal nostro ministro dei trasporti al vicepresidente della Commissione Europea e responsabile della concorrenza Joaquin Almunia circa una conclusione della privatizzazione nei modi e nei tempi concordati con la U.E. e previsti dal programma di governo.

12/03/2011
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

 

PRIVATIZZAZIONE TIRRENIA: Martedì 15 Marzo si chiude il primo capitolo di una gran brutta storia.
 
 
Martedì prossimo 15 marzo con la presentazione delle offerte vincolanti, auguriamoci che ce ne siano, si concluderà una prima fase  della privatizzazione di Tirrenia e Siremar (poste artatamente in A.S.) nell’ambito della dismissione della flotta pubblica di cabotaggio decisa dal Governo e dallo stesso gestita nel peggiore dei modi, nel totale rifiuto di ogni confronto e senza che nessuna delle nostre richieste sia stata accolta a partire da quella del mantenimento in mano pubblica di una percentuale del pacchetto azionario a garanzia degli obblighi di servizio pubblico e di quelli occupazionali e contrattuali dei lavoratori.
 
Un primo effetto di questa sbagliata e pasticciata privatizzazione che si sta già chiaramente  evidenziando è quello del forte incremento delle tariffe che non può trovare giustificazione nel solo aumento dei costi del carburante ma che è invece, a mio avviso,  legato alla già iniziata fine di ogni concorrenza tra i diversi competitori nel settore dei traghetti.
16/01/2011
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

 

TIRRENIA: il Governo ha  il dovere di  ascoltare le ragioni dei lavoratori
  
Entro il giorno 24 del corrente mese di gennaio, firmeremo presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, così come ci siamo impegnati a fare,  il verbale di accordo, quale atto conclusivo della procedura di consultazione sindacale prevista dalla legislazione vigente, che permetterà l’utilizzo della cassa integrazione salariale straordinaria oltre che per i marittimi  in regolamento organico (R.O) e in continuità del rapporto di lavoro (C.R.L) anche per quelli in turno particolare (T.P.), temporaneamente in esubero.
 
Desideriamo tuttavia sottolineare che ciò è strettamente subordinato  alle assicurazioni del commissario straordinario di Tirrenia e Siremar, Giancarlo D’Andrea, circa l’assenza di esuberi strutturali dei dipendenti oggi in forza nelle due aziende ai quali verrebbe, secondo quanto da egli  dichiarato, comunque garantita, a conclusione del processo di privatizzazione in atto,  la continuità occupazionale.
14/01/2011
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

 

TIRRENIA: FERMO TOTALE DELLE UNITA’ INTERESSATE DALLO SCIOPERO
 
Il fermo totale delle navi, tranne quelle sottoposte alle vessatorie e squilibrate imposizioni previste dagli accordi vigenti relativi alla legge 146, già formalmente disdettati dalla Uiltrasporti, è la dimostrazione della volontà dei lavoratori di volere ancora lottare nel rispetto delle regole.
 
Voglio augurarmi che al loro incredibile senso di responsabilità possa corrispondere un analogo atto del Governo con la immediata riattivazione di quel tavolo di confronto a suo tempo concordato capace di ridare ai lavoratori il diritto negato di conoscere e trattare tutti gli aspetti relativi alle loro future condizioni occupazionali e salariali che dovranno far parte degli accordi per la aggiudicazione della gara tra quanti sono stati ammessi alla “due diligence ” e di cui ancora, denunciamo,  il Commissario Straordinario stranamente  si ostina a mantenerne rigorosamente il segreto e ancora auspichiamo che lo stesso commissario rinunci alla scelta sbagliata di chiudere linee e la Bari-Durazzo in particolare.
12/11/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

 

TIRRENIA: NON ILLAZIONI MA LEGITTIME E SACROSANTE PREOCCUPAZIONI SU POSSIBILE SPEZZATINO
 
 
Non saranno di certo le arrabbiature di Vincenzo Onorato (spero di non aver toccato nessun nervo scoperto) che ha bollato come illazioni le legittime e sacrosante preoccupazioni sul rischio, non ho mai parlato di certezze, di uno spezzatino  “post” piuttosto che “ante” in relazione alla  privatizzazione di Tirrenia a farmi tacere o a farmi rinunciare alla  pretesa che tale processo avvenga nella massima trasparenza e nel rispetto della legge e non venga in alcun modo condizionato mediaticamente  da qualsiasi  giudizio  da qualunque parte esso provenga.
 
Prendo atto di quanto dichiarato dalla new-co, Compagnia italiana di navigazione circa il suo intendimento di creare un management separato e di mantenere le linee della Tirrenia  anche in presenza di identici collegamenti eserciti  dalle aziende concorrenti controllate dai suoi stessi soci e saluto comunque con favore la nomina di Ettore Morace ad A.D. in quanto persona di provate capacita ed esperienza.
UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586
e-mail: administrator@uiltrasporti.it