Uiltrasporti


28/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

 300 LAVORATORI PRONTI A PARTIRE IL 30 e 31 NONOSTANTE LO SCIOPERO : UNA BUFALA !

Siamo curiosi di vedere in che modo reagirà il Ministro Matteoli che con una tempestività da guinness dei primati aveva espresso apprezzamento per la lettera direttamente ricevuta dai “famosi” 300 lavoratori che non avrebbero aderito al nostro sciopero del 30 e 31 agosto, quando dovrà prendere atto che è stato vittima di una ben organizzata “bufala” e che in realtà buona parte dei lavoratori della quattro navi interessate, Athara,Bithia, Sharden e Nuraghes non era assolutamente a conoscenza della scellerata e “crumira” iniziativa e se sarà altrettanto veloce nel biasimare questa ignobile presa in giro.

20/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

Desidero esprimere il mio sincero apprezzamento per quanto dichiarato dal leader della CISL, Raffaele Bonanni, circa la sua contrarietà ad ogni ipotesi di “spezzatino” della società Tirrenia.

Sono certo, avendo il piacere di conoscere Bonanni da diversi decenni, che il suo dichiarato impegno per evitare lo sciopero porterà certamente dei risultati positivi.

17/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

 

Comincio a temere che da un momento all’altro il governo di qualche paese straniero o chissà di qualche altro pianeta, stanco di sentire queste continue, ossessive ed ormai angoscianti richieste fatte in questi mesi dai sindacati al nostro Governo per essere convocati e per affrontare le non più rinviabili problematiche della Tirrenia, decida di farlo a suo posto.

16/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

Dichiarazioni del Segretario Generale Giuseppe Caronia

 Ho inviato una lettera, al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio, al Ministro dei Trasporti, ai Presidenti di Camera e Senato, alla Commissione Garanzia, alla Commissione Episcopale Italiana ed a tutti i Gruppi Parlamentari per esprimere alcune considerazioni sulle vicende del Gruppo Tirrenia e per richiedere un loro fattivo impegno a favore della causa dei marittimi di questo gruppo che possa determinare soluzioni adeguate alle loro drammatiche problematiche e si possa così evitare un duro scontro sociale di cui effetti porterebbero a conseguenze negative per l’intero paese.
Mi auguro che questa mia ulteriore e forse ultima iniziativa possa sbloccare finalmente una vicenda che ha ormai dell’incredibile .
14/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

Dopo l’annuncio a pagamento con il quale il Commissario Straordinario D’Andrea ha rivolto un saluto ai dipendenti dell’azienda, immagino che nelle casse della Tirrenia  sia rimasto ben poco dei circa 18.000 euro di cui si parla nella sentenza di dichiarazione di insolvenza emessa dalla sezione fallimentare del Tribunale di Roma.

14/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

COMUNICATO STAMPA
dichiarazioni del Segretario Generale Giuseppe Caronia
 
Dopo le “rassicuranti” dichiarazioni del Ministro della infrastrutture e dei trasporti, Altero Matteoli di cui prendiamo atto con “riserva”, secondo le quali con la collaborazione dei sindacati - affermazione questa che ci suona come una sinistra presa in giro- ed attraverso la legge Marzano, non ci sarebbe lo spezzatino, arriva puntuale anche un comunicato al Personale della Tirrenia da parte del Dott. Giancarlo D’Andrea, nelle vesti di Commissario Straordinario.
13/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

Abbiamo esaminato con molta attenzione la sentenza emessa dalla sezione fallimentare del Tribunale di Roma che ha riconosciuto la propria competenza territoriale a trattare il ricorso presentano dal commissario straordinario, Dott. D’Andrea volto ad ottenere la dichiarazione, cosi come è conseguentemente avvenuto, dello stato di insolvenza della soc. Tirrenia e pur continuando ad esser convinti della fondatezza sostanziale e giuridica delle motivazioni che ci avevano spinto a presentare ricorso avverso, abbiamo deciso di non presentare appello.

12/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

 

 
COMUNICATO STAMPA
dichiarazioni del Segretario Generale Giuseppe Caronia
 
                                     
Attendiamo di leggere le motivazioni della sentenza del Tribunale di Roma che dichiara la stato di insolvenza di Tirrenia, e ci riserviamo di ricorrere alla Corte di Appello.
  
Rimangono comunque per intero le nostre perplessità, ed a prescindere dalle questioni di carattere legale porteremo avanti con determinazione la nostra azione sindacale di contrasto ad ogni ipotesi di “spezzatino”.
  
Nessuna sentenza può comunque far sì che il Governo si scarichi dalle proprie responsabilità e non apra immediatamente un confronto sulle sorti della Tirrenia e delle migliaia di lavoratori che rischiano il posto di lavoro.
 
 

 

11/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

Quanto affermato dal Presidente della compagnia di navigazione Moby Spa, Vincenzo Onorato circa il presunto pluridecennale duunvirato Pecorini-Caronia, sarà oggetto di valutazione di un tribunale considerato che sporgerò querela.
 
Capisco comunque, ma non giustifico,  come il sentimento di sincera repulsione che egli prova nel solamente sentire pronunciare la parola “sciopero”, termine del tutto sconosciuto nella sua azienda e nella quale i lavoratori che dovessero malauguratamente esprimere il pio desiderio di aver riconosciuti i loro diritti contrattuali rischiano di essere licenziati, sia del tutto spontaneo e naturale  e lo porti quindi  a straparlare.
 
Ha invece ragione Onorato, quando afferma che il fallimento della gara indetta da Fintecna risiede nel aver messo insieme Tirrenia e Siremar come peraltro da molto più tempo io continuo a sostenere.
 
Consiglierei infine ad Onorato di lasciar decidere ai lavoratori se il previsto sciopero del 30 e 31 di agosto decreterà la fine della Tirrenia anche perché questa preoccupazione espressa da chi non aspetta altro,  ci sembra davvero molto sospetta.

10/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

Non saranno certo le belle parole o i richiami alle tradizioni a far sì che d’incanto si risolvano i problemi irrisolti creati dalla privatizzazione di Tirrenia.

 Chi la pensa in questo modo, non avendo  il coraggio di far diversamente, e ricorre ad oscure illazioni e accuse nei confronti di chi invece crede che al punto in cui ci troviamo e dopo che regole che altri hanno caparbiamente calpestate, debbano essere rispettate solamente dai lavoratori che lottano per la difesa del loro posto di lavoro, sbaglia sapendo di sbagliare e di ciò dovrà loro render conto.

 Roma, 10 agosto 2010

                                                           

 

Pagina 4 di 8
UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586
e-mail: webmaster@uiltrasporti.it