Uiltrasporti


10/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

 

TIRRENIA: DUE GIORNATE DI SCIOPERO IL 30 E 31 AGOSTO – FERMO DI TUTTA LA FLOTTA
 
Come più volte preannunciato ed in considerazione che a niente sono valse le pressanti e ripetute richieste del Sindacato al Governo per l’immediata apertura a Palazzo Chigi di un confronto sulle vicende che riguardano le aziende del ex Gruppo Tirrenia sottoposte ad un disordinato e sbagliato processo di privatizzazione che dovrebbe concludersi, evenienza questa del tutto impossibile, entro il 30 settembre prossimo, la Uiltrasporti fortemente sostenuta dalla propria Confederazione, si vede costretta a dichiarare uno sciopero di 48 ore nei giorni 30 e 31 agosto p.v. che interesserà tutte le unità della flotta pubblica, nessuna esclusa.
09/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

Mentre il Commissario straordinario, Giancarlo D’Andrea continua senza sosta ad andar su e giù per il Paese per  incontrare direttamente i lavoratori  di Tirrenia e Siremar, evitando accuratamente ogni contatto anche fortuito con i suoi rappresentanti, lo sciagurato ed inaccettabile progetto ordito dal Governo Berlusconi ai danni del Paese e dei lavoratori di queste due aziende, che prevede il famigerato “spezzatino”  così come bene è stato illustrato dal viceministro all’economia, Vegas alle competenti Commissioni di Camera e Senato, comincia a concretizzarsi.

 

09/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

 

Il Congresso mondiale dell’I.T.F. (International transport workers’ federation) che si è aperto il 5 agosto a Città del Messico alla presenza di circa 1.370 partecipanti in rappresentanza di 368 sigle sindacali provenienti da 112 nazioni ha approvato all’unanimità la seguente risoluzione proposta dalla Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti:
07/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

 COMUNICATO STAMPA

dichiarazioni del Segretario Generale Giuseppe Caronia

 

 Le assicurazioni del Commissario Straordinario di Tirrenia, Giancarlo D’andrea circa il suo intendimento di convocare alla fine di agosto a Roma le Organizzazioni Sindacali, cosa che avrebbe già dovuto fare nella qualità di ex  amministratore unico da oltre un mese, non solo non ci rassicurano per niente, ma ci fanno agitare ancora di più.

 

Appare difatti sempre più chiaramente come  i lavoratori di Tirrenia e Siremar siano stati ingannati dal Governo e da Fintecna e come siano rimasti vittime di una colossale e premeditata messa in scena quale è stata quella del  il finto processo di privatizzazione.

05/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

COMUNICATO STAMPA

dichiarazioni del Segretario Generale Giuseppe Caronia

 

 

Se avevamo ancora qualche dubbio circa le vere intenzioni del Governo sulla sorte di Tirrenia e dei suoi dipendenti,  la firma del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi sul decreto che ammette la società alla procedura di amministrazione controllata, li ha spazzati via del tutto.

 

In questi lunghi mesi siamo stati tutti tratti in inganno ed abbiamo ritenuto che la scelta di Fintecna di mettere a gara Tirrenia e Siremar assieme fosse il frutto di un  grossolano errore suo e del ministro Matteoli ed invece questa sera la verità è venuta prepotentemente a galla: Tirrenia e Siremar assieme avrebbero di certo scoraggiato tutti potenziali acquirenti e la gara sarebbe andata deserta.

04/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

Esprimo grande preoccupazione per la decisione di Fintecna, che ha considerato chiusa senza esito la procedura di dismissione di Tirrenia e Siremar.

Il Governo e la stessa Fintecna dovranno ora necessariamente prendere coscienza che la gara, così come bandita, è stata un grande pasticcio e non poteva che avere l’esito che ha avuto.

03/08/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

Pur esprimendo il nostro apprezzamento per  “l’ingegneria dialettica” del comunicato stampa odierno della Federmar/Cisal e per l’arguzia con la quale sono stati costruiti i ragionamenti in esso contenuti, avvertiamo l’esigenza di fare alcune puntualizzazioni senza le quali si rischierebbe far fare confusione ai lavoratori.


La prima riguarda la presunta abile tattica del Presidente Lombardo che avrebbe rifiutato di acquisire gratuitamente Siremar per poter successivamente partecipare al bando per l'acquisizione di Tirrenia. Teoria questa sicuramente suggestiva ma priva di fondamento in quanto Mediterrenea Holding che anche se partecipata dalla Regione Siciliana è ben altra cosa della Regione stessa ed  avrebbe potuto in ogni caso  partecipare tranquillamente alla gara per l'acquisizione della sola Tirrenia.

26/07/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

 

Apprendiamo dall’Amministratore Delegato, Alexis Tomasos, che Mediterranea Holding avrebbe aumentato da 10 a 25 milioni di euro l’offerta per l’acquisizione di Tirrenia e Siremar.

 

Nulla è invece trapelato circa le garanzie per l’accollo dei debiti dei circa 520 milioni di euro.

Ma quello che in particolare a noi interessa e Tomasos non ha detto è se intende garantire gli attuali livelli occupazionali e le condizioni contrattuali dei lavoratori e se ha abbandonato l’idea manifestata in precedenza di licenziarne 540.

 

25/07/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

Saremmo i primi ad essere lieti se domani il cda di Fintecna dovesse decidere per l'aggiudicazione della gara per la privatizzazione di Tirrenia e Siremar. Significherebbe che tutte le riserve avanzate da più parti ed in particolare dalla Corte dei Conti sulla solidità finanziaria della new-co si sarebbero dimostrate prive di fondamento e che l'offerta sarebbe ,oltre formalmente ricevibile come dichiarato dal ministro Matteoli, anche congrua.

10/07/2010
 | Uiltrasporti - Prima Pagina

COMUNICATO STAMPA

dichiarazioni del Segretario Generale, Giuseppe Caronia

 

Sono trascorsi 12 giorni dalla presentazione dell’unica offerta vincolante per l’acquisizione di Tirrenia e Siremar da parte di Mediterranea Holding ed ancora Fintecna continua ostinatamente a mantenere un  incomprensibilmente e sospetto silenzio sull’accettazione o meno dell’offerta.

 

Altro silenzio ancora più sospetto è quello sul nominativo dell’amministratore unico o degli amministratori unici, dalla lettura del testo del decreto non si riesce a capirlo, decreto approvato dal consiglio dei ministri il 30 giugno u.s. “nel preminente interesse pubblico connesso alla necessità di assicurare la  continuità del servizio pubblico di cabotaggio marittimo”, che ha di fatto decapitato  il management di Tirrenia, causando  il caos totale  in azienda con  un prevedibile  effetto opposto a quello che il decreto dichiara di volere conseguire.

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586
e-mail: administrator@uiltrasporti.it