Uiltrasporti

MOBILITA' - TRASPORTO FERROVIARIO



Trenitalia - Processo Manutenzione

Roma, 6 maggio 2021 - Nell’incontro del 4 maggio previsto tra le Segreterie Nazionali e Trenitalia, relativo al processo Manutenzione, sono state illustrate alcune iniziative aziendali previste per l’anno 2021 e ritenute insoddisfacenti dalle OOSS.

Nello specifico sono previste alcune internalizzazioni di attività a seguito della scadenza dei contratti con ditte esterne (revisione carrelli etr 1000 presso OMC Vicenza; carrelli E412 e porte presso OMC Verona; revisione motori diesel per Swing per OMC Rimini); previsti investimenti 148 mln di euro complessivi per riammodernamento impianti; avvio sperimentazione per 3 mesi in Lazio, Toscana e Veneto di un progetto parallelo che prevederà in contemporanea con il personale di verifica, sui treni Vivalto, la presenza di operatori di manutenzione che garantiranno, in una prima fase, attività manutentive di primo intervento sui materiale rotabile per arrivare a sostituire, a valle dell’iniziativa aziendale,il processo di verifica su tutto il materiale bloccato.

Su questa ultima proposta e sul dato relativo al fabbisogno manutentivo 2021 presentatoci, che prevede una forte contrazione del numero di manutentori occupati, il Sindacato ha evidenziato tutto il proprio disappunto. In particolar modo non ci sono state date risposte puntuali su: rilancio degli investimenti e sul rinnovo degli impianti; inversione di tendenza rispetto allo spopolamento di alcuni Impianti; investimenti in formazione ed un congruo turnover che garantisca il necessario passaggio di competenze tra anziani e giovani. Per quanto riguarda la sperimentazione che interesserà il processo della verifica, le OOSS hanno chiesto uno specifico incontro per valutare meglio una proposta aziendale, differente da quella odierna, che analizzi le ricadute sulla tutela occupazionale per gli addetti di verifica, ed i carichi di lavoro che si riverseranno inevitabilmente su manutentori, macchinisti e capitreno.

La riunione è aggiornata nelle prossime settimane, quando le parti saranno in grado di fare una prima analisi rispetto alle scelte strategiche che Trenitalia intenderà perseguire nel prossimo piano industriale e che inevitabilmente avranno un impatto sul mondo manutenzione.

A fine incontro, Direzione Risorse Umane, ci ha reso noti i risultati delle due manifestazioni di interesse emanate nelle scorse settimane, relative ad una cessione temporanea fino al 15 Giugno 2021 di macchinisti Trenitalia verso Mercitalia rail (11 lavoratori coinvolti) e quella relativa ad una mobilità nazionale da tutti i prodotti verso la DPR. Per la MI interna, sono state accolte 87 richieste di trasferimento (83 macchinisti e 4 capitreno) su un totale di 167 domande ricevute.

Download attachments:
UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586