Uiltrasporti

MOBILITA' - TRASPORTO FERROVIARIO



Trenitalia, servono nuove assunzioni e le ripartizioni degli equipaggi vanno sostanzialmente rivist

Roma, 28 maggio - A seguito della richiesta delle Segreterie Nazionali delle OOSS si è svolto l’incontro sulla ripartizione degli equipaggi del personale della DPLH. In apertura di riunione, la Società ha informato il Sindacato che dal 1° Luglio l’offerta IC tornerà al 100% dei livelli pre – covid, salvo che per alcuni servizi verso la Svizzera, di cui si attende un graduale incremento, mentre continuano le interlocuzioni con il Ministero delle Infrastrutture per acquisire le tracce su territorio italiano del servizio Thello per effettuare dei treni a mercato con materiale e personale IC. Nel segmento AV, invece, dal 4 Giugno l’offerta si attesterà al 77% dei livelli pre – covid. La ripartizione presentata ha evidenziato enormi criticità, sia nella distribuzione dei carichi di lavoro sia con riguardo agli aspetti logistici. Quanto emerso nella discussione dei nuovi turni evidenzia i limiti di un management nel non riuscire a pianificare correttamente il servizio AV, creando un disequilibrio tra l’incremento dell’offerta commerciale con il dato del fabbisogno di personale impiegato ai treni. In ogni caso, accogliamo positivamente i segnali di ripresa del traffico ferroviario, che ci auguriamo ci conducano presto al ritorno alla normalità. Tuttavia, Ciò ha prodotto inevitabili ripercussioni negative sui turni di lavoro degli equipaggi dovute alla saturazione dei nastri lavorativi, con incrementi di servizi rfr che, nel rispetto delle attuali regole contrattuali, non potranno essere caricati sui turni individuali se non con un immaginabile aumento dei costi legati al ricorso allo straordinario Per tali ragioni, in attesa dei necessari apporti assunzionali di cui auspichiamo presto comunicazione, il Sindacato ha chiesto alla Società di provvedere ad individuare delle soluzioni che possano consentire un miglioramento dei turni e compensare le carenze attuali, anche attraverso un ricorso al “service” di servizi AV su impianti IC geograficamente funzionali in cui, al momento, si registra un’eccedenza di personale. la normalità non può tradursi nel rovesciare sistematicamente sui lavoratori un’incapacità societaria nel garantire un’adeguata programmazione di medio periodo. A fronte dei rilievi sollevati dalle OOSS Le Segreterie Nazionali hanno inoltre sollecitato la Società ad intervenire sul riequilibrio di alcuni servizi, in particolari RFR, che nella programmazione dei turni determinano inaccettabili sforamenti dei limiti previsti contrattualmente ed il lancio del sistema automatico di rostering garantendo la visibilità dei turni al personale. , le parti hanno deciso di aggiornarsi per un nuovo incontro previsto per il 31 Maggio, data entro cui la Società si è impegnata a presentare una ripartizione che rispetti i parametri imposti dalla normativa vigente e che chiarisca dettagliatamente come verrà strutturato il ricorso al “service”. Roma, 28/05/2021 A valle della prossima riunione il Sindacato si attiverà per favorire una fase di coordinamento con le strutture/rsu territoriali per esaminare proposte di modifica che presentino la condivisione delle strutture territoriali /Rsu e che risultino compatibili coi numeri complessivi della ripartizione al fine di migliorarla

Download attachments:
UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586