Uiltrasporti

VIABILITA'


10/02/2021
 | Ufficio stampa

Roma, 10 febbraio - “Riteniamo positivo che oggi si sia avviata una prima fase di confronto con la DG Concorrenza. Sono emersi temi molto importanti per il futuro di Alitalia in amministrazione straordinaria e per la nuova Ita ma il dialogo dovrà proseguire”. Così i Segretari Generali di Filt- Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti Stefano Malorgio, Salvatore Pellecchia e Claudio Tarlazzi a margine dell’incontro sul futuro di Alitalia in amministrazione straordinaria e la Newco Ita con la Direzione Generale Concorrenza della Commissione Europea. La riunione è stata organizzata da Etf, la Federazione europea dei lavoratori dei trasporti a cui Filt- Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti aderiscono.

“Ci sono questioni che vanno chiarite e che richiedono quindi un nuovo incontro a breve; in particolare non siamo d’accordo su come applicare la discontinuità tra Alitalia in amministrazione straordinaria e la Newco Ita”. Spiegano Stefano Malorgio, Salvatore Pellecchia e Claudio Tarlazzi, che proseguono: “Le procedure in sede di Commissione devono essere velocizzate evitando al contempo un inutile nuovo bando di gara”.

“Inoltre, - dichiarano i tre Segretari Generali di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti - la nuova Ita deve avere le stesse opportunità degli altri competitor di acquisire il complesso dei beni aziendali di Alitalia in amministrazione straordinaria. In tale ottica non condividiamo le richieste di cessione “a pezzi” degli asset strategici: Personale dipendente, brand, logo, beni strumentali indispensabili alla produzione, slot, handling e maintenance  costituiscono un patrimonio di valore in quanto “unicum” produttivo. In caso contrario saremmo di fronte ad un danno causato ad Ita, ai lavoratori ed al Paese. Ne consegue che, anche nell’ambito di una procedura di bando aperto, le offerte per l’acquisizione dell’intero complesso dei beni aziendali debbano essere preferite”.

“Infine, - concludono Malorgio Pellecchia e Tarlazzi - riteniamo che il Governo nascente debba al più presto affrontare con determinazione  questo tema, puntando al rilancio del progetto ITA, valorizzando la natura industriale e innovativa dell’investimento  e richiedendo in questo senso all’Europa un trattamento analogo a quello riservato alle altre compagnie europee. In una situazione così drammatica del comparto non possiamo permetterci di sbagliare”.

08/02/2021
 | Ufficio stampa

Roma 8 febbraio - “Adesione quasi totale di tutte le lavoratrici e i lavoratori del settore con punte del 100%”. E’ quanto riferiscono unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna sullo sciopero nazionale di 4 ore nel trasporto pubblico locale proclamato oggi “per il contratto collettivo nazionale scaduto da oltre tre anni e per un settore non più in grado di offrire un servizio di trasporto di qualità”. 

08/02/2021
 | Ufficio stampa

Roma, 8 febbraio - ''Siamo molto preoccupati perché il Commissario straordinario ci ha detto che non ci sono soldi per pagare stipendi di febbraio. Alitalia brucia cassa per 40-50 milioni di euro al mese e Ita non parte. E il nuovo bando ci farà perdere un anno. Se riparte il turismo, rischiamo di non avere una compagnia aerea''.

05/02/2021
 | Ufficio stampa

Roma 5 febbraio - “Confermato, lunedì 8 febbraio, lo sciopero nazionale di 4 ore nel trasporto pubblico locale”. E’ quanto riferiscono unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna, spiegando che “è una protesta inevitabile visto che le associazioni datoriali del settore Asstra, Agens e Anav, non hanno raccolto i nostri appelli e si ostinano a non riprendere il confronto sul contratto nazionale scaduto da più di tre anni, non rimuovendo la pregiudiziale sul riconoscimento economico del triennio scaduto”.

“Lo sciopero nazionale - sottolineano le organizzazioni sindacali - è stato proclamato rispettando dove possibile lo scaglionamento degli orari per il riavvio ordinato dell’anno scolastico. Un servizio garantito alle scuole da quegli stessi lavoratori che chiedono il rinnovo del contratto”.

“Serve definire - spiegano Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna – il necessario strumento di tutela del lavoro e di regolazione dei processi di trasformazione della mobilità indotti dalla pandemia, riconoscendo il fondamentale contributo del lavoro, garantendo un servizio più sicuro e più dignitoso che abbia in giusta considerazione la professionalità e la responsabilità delle lavoratrici e dei lavoratori del trasporto pubblico. Lo sciopero inoltre è a supporto di una riorganizzazione del settore che favorisca aggregazioni e fusioni d’impresa (ad oggi si contano circa mille aziende) che dovrà essere coerente con una nuova forma di domanda di mobilità ed offrire un servizio di trasporto pubblico organizzato ed efficiente a tutti gli utenti”.

“Rivendichiamo - aggiungono le organizzazioni sindacali – tra le priorità del nuovo Governo una determinazione politica che si riappropri e pratichi la responsabilità della programmazione pubblica, accompagnata dalle necessarie risorse economiche per il settore con l’opportunità dei fondi europei del PNRR ”. 

05/02/2021
 | Ufficio stampa

Roma, 5 febbraio – “Accogliamo positivamente l’annuncio di Just Eat di voler assumere a partire da marzo prossimo i rider con contratto di lavoro subordinato. È quello per cui ci siamo sempre battuti, a fianco degli stessi lavoratori, ma l’azienda applichi il contratto collettivo nazionale di settore della Logistica, Trasporto merci e Spedizione”.

04/02/2021
 | Ufficio stampa

Roma, 4 febbraio - Il Segretario Generale Uiltrasporti Claudio Tarlazzi è intervenuto questa mattina in Audizione presso la Commissione Trasporti della Camera per esprimere alcune considerazioni in merito al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza limitatamente agli aspetti di diretta competenza della Uiltrasporti. 

03/02/2021
 | Ufficio stampa

Roma, 3 febbraio – “Ogni morto sul lavoro è un morto di troppo e lo stesso vale per gli infortuni. Il gruppo Fs ha risposto positivamente alla nostra richiesta e ha dato la sua disponibilità ad avviare una campagna straordinaria per la sicurezza sui luoghi di lavoro che coinvolgerà tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori del gruppo”. Ne danno notizia Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti e Fast-Confsal, a valle dell’incontro odierno con il gruppo Fs,

03/02/2021
 | Ufficio stampa

Roma 3 febbraio - “Senza le risorse richieste per il ristoro, previste dal Decreto Rilancio, non c’è in cassa liquidità sufficiente per pagare gli stipendi di febbraio alle lavoratrici e i lavoratori della compagnia”. Lo riferiscono unitariamente Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti ed Ugl Trasporto Aereo al termine dell’incontro di oggi con il commissario di Alitalia in amministrazione straordinaria, Giuseppe Leogrande.

03/02/2021
 | Ufficio stampa

Roma 3 febbraio - “Asstra, Agens, Anav riaprano immediatamente il tavolo sul rinnovo del contratto scaduto da più di tre anni, chiudendo la parte economica riguardante gli anni pregressi ed avviando contestualmente il confronto per il rinnovo del triennio 2021 2023”. Lo chiedono unitariamente le organizzazioni sindacali Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna, spiegando che “se non riparte la trattativa non si può che effettuare lo sciopero proclamato nel trasporto pubblico per lunedì prossimo 8 febbraio”.


“Lo sciopero - spiegano i sindacati - a causa delle posizioni di Asstra, Agens e Anav, viene a cadere in una fase delicata del Paese e anche per questo confidiamo nella responsabilità delle associazioni che rappresentano le aziende di trasporto pubblico locale”. 


“E’ fondamentale riavviare il confronto - evidenziano infine Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Faisa Cisal e Ugl Fna - in quanto il contratto nazionale è uno degli strumenti necessari al processo di cambiamento, accelerato dalla pandemia, e può assicurare, contestualmente a una riforma del settore che deve puntare alla razionalizzazione delle 1.200 aziende esistenti, una prospettiva ad un servizio di trasporto pubblico di qualità ed efficiente per tutti gli utenti”.

02/02/2021
 | Ufficio stampa

Roma, 2 febbraio – “Il Commissario di Alitalia in amministrazione straordinaria ci ha convocati per domani: ci aspettiamo che comunichi l’avvio di un percorso con la nuova compagnia ITA che, stavolta e a differenza di quando sinora accaduto, risulti finalmente rapido e favorevole alla start up di quest’ultima”.

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586