RIDARE DIGNITA' AL PAESE, ALLE PERSONE, AL LAVORO.

25 anni di Previambiente: Tarlazzi: maggiore chiarezza e più informazione per avvicinare i giovani alla previdenza complementare

25 anni di Previambiente: Tarlazzi: maggiore chiarezza e più informazione per avvicinare i giovani alla previdenza complementare

Si è svolto questo pomeriggio a Roma un appuntamento organizzato da Previambiente per il proprio venticinquesimo anno di attività.

Nel corso dell’evento di è svolta una tavola rotonda a cui ha preso parte il Segretario Generale della Uiltrasporti Claudio Tarlazzi, che nel corso del proprio intervento ha sottolineato l’importanza di un intervento delle istituzioni e del legislatore in particolare, per fare maggiore chiarezza sul tema della previdenza complementare e attrarre così maggiormente i giovani. 

“I giovani – ha detto Tarlazzi – dovrebbero essere i primi ad aderire alla previdenza complementare, ma al contrario sono i primi a rimandare questa scelta e questo è un fenomeno che va approfondito in modo serio anche in relazione alla sempre crescente denatalità che si registra nel nostro Paese.  

È necessario che i giovani assumano maggiore consapevolezza sull’aspetto finanziario che la previdenza complementare offre in un arco temporale lungo. Ma allo stesso tempo c’è bisogno che il legislatore intervenga su alcuni aspetti fondamentali. Prima di tutto ad esempio la fase di accumulo dovrebbe essere esentasse e poi va affrontata la questione delle omissioni contributive. Si tratta di una questione di rispetto nei confronti dei lavoratori. Noi come Uiltrasporti, per questo motivo, abbiamo intenzione di fare una campagna di sostegno per tutti ilavoratori che vogliono recuperare i contributi non versati, ma questo rischia di non bastare se il legislatore non mette chiarezza sul tema”.