RIPARTIRE DAL BUON LAVORO
PER RICOSTRUIRE IL PAESE

Green pass: Tarlazzi (Uiltrasporti), appello a portuali Trieste, non siano ostaggio minoranza

Green pass: Tarlazzi (Uiltrasporti), appello a portuali Trieste, non siano ostaggio minoranza

maggioranza lavoratori concreta e guarda a sostanza – da minoranza solo pregiudiziali politiche

Roma, 17 ottobre – Il Segretario generale, Claudio Tarlazzi raggiunto telefonicamente dall’Adnkronos “Ci appelliamo alla maggioranza dei  lavoratori del porto di Trieste perché non siano ostaggio di una  minoranza che guarda solo a pregiudiziali politiche e non al merito  delle questioni perché di merito non c`è assolutamente niente”. Tarlazzi si rivolge così ai lavoratori del porto triestino che “hanno sempre mostrato concretezza, responsabilità e capacità di guardare alla sostanza delle cose, noi lavoriamo per affrontare il merito delle cose e dare una risposta ai problemi. Per questo sono fiducioso in uno sbocco positivo perché credo nel buon  senso della maggioranza dei lavoratori.      Abbiamo giudicato parziali – sottolinea poi Tarlazzi – le misure  della ministra Lamorgese perché avrebbero dovuto essere estese a tutto il settore dei trasporti perché i porti sono un anello della catena e il rischio è che si blocchi tutta la filiera. Il Governo – afferma – non si è assunto le proprie responsabilità assumendo una decisione  sull’obbligatorietà dei vaccini ma scaricando il problema su imprese e sindacati. Abbiamo sostenuto che il tampone dovesse essere gratuito  perché presidio della sicurezza sul lavoro e il sistema avrebbe dovuto pagarli” conclude.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email