RIPARTIRE DAL BUON LAVORO
PER RICOSTRUIRE IL PAESE

Il Segretario Nazionale, Ivan Viglietti, ai microfoni di sky tg 24 durante il presidio dei lavoratori Alitalia in corso a Fiumicino [VIDEO]

Il Segretario Nazionale, Ivan Viglietti, ai microfoni di sky tg 24 durante il presidio dei lavoratori Alitalia in corso a Fiumicino [VIDEO]

Roma, 22 settembre – “E’ una fase molto critica, nessuno avrebbe voluto che il confronto si svolgesse in questo clima, un clima determinato dalle scelte unilaterali poste in essere dall’azienda che ha rifiutato il confronto. I lavoratori che restano in Alitalia in A.S. hanno la preoccupazione di sapere che fine faranno, si tratta di 7700 persone che non hanno ad oggi una collocazione e non sappiamo quanti ammortizzatori sociali ci potranno essere.
Per i 2800 lavoratori che verranno chiamati dall’azienda si pone il problema delle condizioni di lavoro che saranno disciplinate da un regolamento unilaterale imposto da ITA con abbattimenti retributivi tra il 30% e il 50%, c’è un contratto nazionale di lavoro che però ITA non rispetta e non applica.
Sono mesi che chiediamo un intervento del Governo che si rende quanto mai urgente”.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su telegram
Condividi su whatsapp
Condividi su email