Uiltrasporti

AMBIENTE-LOGISTICA-PORTI


21/01/2014
 | Attività e Comunicati: Porti

Il Segretario Generale UILT, alla fine dell'incontro con Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Lupi, ha dichiarato “Il Piano Nazionale degli Aeroporti si incardina nel contesto di pianificazione infrastrutturale nonché di raccordo anche con i Porti quali primari nodi logistici per l’approvvigionamento delle materie prime e la distribuzione dei prodotti finiti. Solo attraverso la Stampa, apprendiamo essere in atto consultazioni del Ministero su una presunta riconfigurazione dei Porti di interesse strategico, sedi di Autorità Portuali. La Uiltrasporti da sempre ha espresso la necessità che le competenze vadano oltre i confini fisici di ogni singolo Porto per determinarne una Authority di sistema. La logica di allargare i confini delle competenze di ogni singola Autorità Portuale per realizzare una più utile integrazione con la logistica terrestre è un obiettivo da raggiungere per abbattere i costi del processo distributivo, per razionalizzare gli investimenti sulla base della vocazione specialistica di ciascun Porto e rendere efficiente l’intero sistema. Ciò però non deve portare l’idea che alcuni Porti possano essere emarginati ed esclusi dalle politiche di sviluppo di questo Paese. Ogni Porto rappresenta un elemento di potenzialità per il territorio circostante ed inserito in un sistema allargato rappresenta un punto di forza di tale contesto. Ci aspettiamo, pertanto, una convocazione dal Ministro Lupi così come è avvenuto per il Trasporto aereo per mettere a confronto anche con le OO.SS. la bozza elaborata sulla portualità”.

15/01/2014
 | Attività e Comunicati: Porti

 

Il Segretario Generale Claudio Tarlazzi in una nota stamane ha dichiarato ”Ieri, è stato rinnovato il CCNL dei lavoratori dei Porti. Rinnovo che assume particolare importanza per gli oltre 18000 addetti, che vi lavorano, in una fase sfavorevole per l'intero settore dello shipping, specialmente in un Paese  come l'Italia, a forte rischio di deindustrializzazione e dove, da oltre 10 anni, sono totalmente assenti politiche di sviluppo e di rilancio del sistema trasporti e della logistica”.

“Aver ottenuto un aumento salariale di 105 euro è sicuramente un risultato apprezzabile – continua la nota - ed in linea con gli ultimi aumenti economici dei contratti del settore trasporti, ottenuto anche grazie alla straordinaria adesione allo sciopero dell'8 novembre 2013”.

15/01/2014
 | Attività e Comunicati: Porti

Il 14/01/14 è stata siglata l’ipotesi d’accordo per il rinnovo del Contratto nazionale dei lavoratori dei porti. L’intesa, sottoscritta tra FILT-CGIL, FIT-CISL, UIL Trasporti e le associazioni datoriali Assoporti, Assiterminal, Assologistica e Fise sarà efficace previa consultazione delle lavoratrici e lavoratori e avrà valenza per il periodo 1 gennaio 2013 - 31 dicembre 2015.

Questo rinnovo che da certezza economica e normativa per tutti gli addetti del settore assume una valenza ancora maggiore considerato il contesto di crisi generale che investe anche la portualità.

Dal punto di vista economico il rinnovo riconosce un aumento delle retribuzioni pari a 105 euro riparametrato al 4° livello di inquadramento. Detto aumento è scaglionato in cinque tranche, 20 € al 1 gennaio 2014, 20 € al 1 ottobre 2014, 20 € al 1 gennaio 2015, 20 € al 1 luglio 2015 e 25 € al 1 dicembre 2015. La tranche del 1 luglio 2015 sarà erogata sottoforma di EDR non riparametrate, per 13° mensilità, e non avrà effetto su altri istituti  per soli sei mesi ovvero sino al 31.12.2015.

09/11/2013
 | Attività e Comunicati: Porti

Roma 8 novembre - “Sulla base dei primi dati sono alte adesioni allo sciopero nazionale di 24 ore tutti i lavoratori dei porti”. Lo riferiscono le segreterie nazionali di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti, sottolineando che “nel rispetto dei servizi minimi garantiti si registra il blocco pressochè totale della gran parte delle realtà portuali tra le quali spicca quello di Gioia Tauro, viste le difficoltà oggettive dello scalo e la condizione precaria dei lavoratori.

30/10/2013
 | Attività e Comunicati: Porti

L’assetto della portualità, definito dalla legge 84/94, si sta oggi dimostrando sostanzialmente inadeguato.

Le evoluzioni del contesto competitivo nel quale si confrontano gli scali nazionali e più in generale il sistema produttivo e distributivo italiano indicano, oggi, che la partita si gioca sempre di più tra sistemi logistici aperti ed articolati.

15/10/2013
 | Attività e Comunicati: Porti

“Il disegno di legge di riforma della 84/94 in materia portuale, in discussione al Senato, ha il pregio di riunire in un corpus normativo i numerosi provvedimenti contenuti nei decreti Salvaitalia, Crescitalia e Sviluppo, recependo alcune sollecitazioni del sindacato, tese ad aumentare la competitività di sistema attraverso ulteriori strumenti di gestione e pianificazione delle infrastrutture portuali e attraverso il perfezionamento della regolazione del mercato delle imprese che operano all’interno dei porti, riducendo la frammentazione del ciclo portuale”. Così Filt-Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti si sono espresse oggi in VIII Commissione del Senato sul ddl di legislazione portuale, sottolineando che “il testo, tuttavia, è ancora incompleto e non adeguato alle rinnovate esigenze del settore e rispetto alla tematiche del lavoro non trovano soluzioni alcune problematiche e mancano precisi strumenti di regolamentazione dell’insieme delle imprese che interagiscono nell’intero sistema dei trasporti e per questo presentiamo alcuni emendamenti.”

10/10/2013
 | Attività e Comunicati: Porti

In data 9 ottobre si è svolta la riunione di trattativa per il rinnovo del Ceni dei lavoratori dei porti già prevista nel precedente incontro del 25 settembre u.s.

Nell'ambito del confronto abbiamo registrato il mantenimento di marcate distanze delle posizioni tra le parti.

Considerato che sono trascorsi circa 10 mesi dalla scadenza del Ceni e la fase di stallo in cui versa il negoziato, nel ribadire la necessità e la ferma convinzione di arrivare al più presto al rinnovo del Ceni, le scriventi 00.SS. sono a proclamare, in data odierna, lo stato di agitazione e lo sciopero di 24 ore dell'intero settore per il giorno 8 novembre 2013.

02/10/2013
 | Attività e Comunicati: Porti

In data odierna si è svolto l’Attivo unitario del Settore Porti sullo stato della trattativa per il rinnovo del Ccnl di settore e sulle azioni future.

Gli interventi che si sono succeduti hanno manifestato una forte preoccupazione per le distanze marcate tra le parti che, nella relazione introduttiva, sono state illustrate.

L’Attivo ha comunque confermato la posizione sin qui sostenuta al tavolo negoziale e, a fronte degli ultimi documenti consegnati alle OO.SS. nell’ambito della riunione del 25 settembre u.s., ha dato mandato pieno alle Segreterie di ribadirla alle controparti in occasione del prossimo incontro previsto per il 9 ottobre p.v.

UILTRASPORTI - Viale del Policlinico, 131 - 00161 Roma - Tel. 06 862671 - Fax 06 86207747
C.F. 80403560586
e-mail: webmaster@uiltrasporti.it